Info a cura dell' Hotel Terme La Pergola e Villa Flavio


Ischia Natura

Noleggio scooter a Ischia

Pin it

Perché fare noleggio scooter a Ischia?

Ischia è un Isola relativamente piccola o, se preferite, relativamente grande.
Ha un perimetro di circa 33 chilometri ed una strada statale che gira intorno all’isola, con tante piccole stradine che portano alla scoperta di luoghi a dir poco incantevoli.
Tanti sono i modi per visitarla:
1 – La si può girare a piedi ma… sicuramente ci vuole troppo tempo.
2 – La si può girare in macchina ma…forse possiamo trovare qualche difficoltà nei parcheggi ed a viaggiare per le strade strette.
3 – La si può girare in autobus ma … non riusciamo a raggiungere tutti gli angoli più nascosti.
Per eliminare tutti i ma… , prendiamo a noleggio uno scooter… mettiamo il casco e guidiamo con prudenza.

Con mezzo proprio oppure a noleggio, lo scooter è il modo migliore per muoversi a Ischia durante la bella stagione. Girare in scooter a Ischia regala una sensazione di libertà, mentre si scorre per le strette strade isolane. Con lo scooter è facile parcheggiare (nel periodo estivo parcheggiare un autoveicolo sull’isola può diventare davvero molto complicato), si ha una visuale eccezionale sul panorama blu del mare, si possono cogliere tutte le opportunità che Ischia offre, spostandosi agevolmente e liberamente da un capo all’altro dell’isola, rincorrendo eventi ed appuntamenti

Il noleggio scooter a Ischia diventa quasi obbligatorio per chi vuole godere appieno di tutte le opportunità che l’isola regala, da scorci mozzafiato a sorgenti naturali, passando per parchi termali e giardini imperdibili.

Sull’isola ci sono diverse attività che offrono il noleggio scooter a Ischia, generalmente concentrate nelle vicinanze dei porti turistici.

 

Piccolo vademecum per chi noleggia scooter a Ischia

Il sistema stradale dell’isola “ruota” intorno ad una strada che consente il “giro dell’isola”, la strada statale SS270, lunga circa 33 chilometri. Sulla strada statale si trovano le varie diramazioni, più o meno segnalate, che portano alla scoperta della parte interna del territorio isolano, interessantissimo dal punto di vista storico, ricco di bellezze naturali e di tradizioni.

noleggio scooter ischia e itinerari di viaggio per lo scooterista

La Strada statale SS270 è prevalentemente una strada a due corsie (una per ogni senso di marcia), non è una strada a scorrimento veloce ed è sempre consigliabile, per prudenza, tenersi il più possibile sul lato destro della corsia.

Da Ischia Porto, andando verso sinistra (guardando il mare), dopo circa 5 km, si trova il comune di Casamicciola.

Per chi utilizza lo scooter a Ischia è facile comprendere di aver raggiunto Casamicciola, in quanto dal lungomare è visibile il Porto, con ormeggi per navi passeggeri e per barche da diporto.

Girando a sinistra alla rotatoria, che si trova di fronte al braccio destro del porto, si può raggiungere Casamicciola Alta (Piazza Bagni, La Sentinella, La Rita e Piazza Maio).

Proseguendo il viaggio, dopo circa 2 chilometri, la vista in mare di una roccia a forma di fungo, consente allo scooterista di capire che si trova a Lacco Ameno. A questo punto si ha a disposizione una variante piacevole: percorrere il lungomare del centro di Lacco Ameno, se aperto al transito veicolare, oppure, diversamente, continuare il percorso sulla circonvallazione esterna. In ogni caso, ci si ritroverà, poi, sulla strada statale.

Dopo aver percorso ancora 4 chilometri, prevalentemente di strada interna, si raggiunge Forio, con il suo Porto. Qui si apre un’opportunità molto apprezzata da chi noleggia scooter a Ischia: tenendo la destra si può percorrere il bellissimo lungomare di Forio fino al piazzale di Citara. Tornando indietro per circa 400 metri, si giunge di nuovo sulla statale e, dopo circa 2 chilometri, si arriva alla frazione di Panza. A questo punto una diramazione di circa 2 chilometri porta verso Sant’Angelo. Dopo Panza, 3 chilometri di strada in salita, conducono a Serrara. Da questo paesello si può ammirare uno stupendo panorama su Sant’Angelo. Dopo 2 chilometri si giunge nella piazza di Fontana, a circa 450 metri di altitudine, dove si apre la diramazione per raggiungere il Monte Epomeo, la vetta più alta dell’isola.

Proseguendo il viaggio dopo Fontana, comincia la “discesa” verso Buonopane (circa 4 Km); sulla strada sono visibili le indicazioni per raggiungere (a piedi) la fonte di Nitrodi. Proseguendo, 2 chilometri dopo Buonopane, si giunge nel centro di Barano, con Piazza San Rocco, e dopo la piazza si trova la diramazione (circa 2 chilometri) per la spiaggia dei Maronti, la più lunga e una delle più belle di Ischia.

Dopo Barano, continuando per 2 chilometri, si incontra l’antico acquedotto (“I Pilastri”), la cui vista è segno di essere giunti nel comune di Ischia. Poco dopo “I Pilastri” c’è la diramazione per il centro di Ischia Porto e per Ischia Ponte. Continuando, invece, a percorrere la Statale, dopo circa 2 km, si torna al punto di partenza di questo itinerario.

Col noleggio scooter a Ischia è, dunque, possibile vivere l’Isola al meglio e godere di tutte le sue bellezze.

 

Escursione al monte Epomeo a Serrara fontana:

Da Panza continuando per la statale in direzione Serrara Fontana passiamo per la località “Ciglio”.
Una delle caratteristiche del “Ciglio” è il ristorante l’Arca, ricavato in un enorme masso tufaceo a forma appunto di arca, spettacolare da vedere e dove tra l’altro cucinano un ottimo coniglio all’ischitana.
Proseguendo passiamo per Serrara con il suo spettacolare belvedere su Sant’Angelo. Una volta arrivati alla piazza di Fontana seguiremo le indicazioni per Epomeo-strada militare, dopo poco meno di un chilometro troviamo la segnalazione “limite invaricabile strada militare”. A questo punto parcheggiamo lo scooter e continuiamo a piedi tenendoci sulla sinistra. Passeremo per il ristorante “la Quiete” che propone un’ottima cucina contadina, per il negozio dei souvenir tipici del luogo “Miscillo” e dopo circa venti minuti a piedi raggiungeremo la vetta-meta dell’Epomeo della nostra escursione. Sull’Epomeo possiamo visitare l’eremo di San Nicola, ma soprattutto possiamo ammirare un panorama stupendo.

  

Come raggiungere la spiaggia di San Francesco, Giardini La Mortella e il Belvedere del giardino esotico

Per raggiungere la spiaggia di San Francesco dopo Lacco Ameno in direzione Forio., troviamo una curva a gomito, proprio nella curva sulla destra troviamo le indicazioni per la spiaggia di “San Francesco” e per i “Giardini La Mortella”.
I giardini li troviamo sulla destra proprio cento metri dopo l’incrocio.

la Mortella, uno tra i più belli ed emozionanti giardini d’Europa. Talmente belli da ricevere ben due premi: i Giardini la Mortella sono arrivati primi nel concorso de ‘il più bel parco d’Italia’ nel 2004, e nel 2012 si sono aggiudicati il premio per la manutenzione riconosciuto dai Grandi Giardini Italiani.
I Giardini la Mortella oggi sono il frutto della passione e del sacrificio tributati per oltre 60 anni dalla signora Susana Walton, moglie di Sir William Walton, uno dei più grandi compositori inglesi del ventesimo secolo.
Cento metri più avanti sulla sinistra troviamo la diramazione per la spiaggia di San Francesco, anche se conviene andare ancora dritto per trecento metri, per ammirare un panorama fantastico: “il Belvedere del Giardino Esotico”, da qui si può ammirare quasi tutta Forio dall’alto, dalla spiaggia di San Francesco fino alla chiesa del soccorso, passando per il porto turistico.
Tornando indietro possiamo prendere la diramazione per La Spiaggia di San Francesco dove sarà piacevole passare qualche ora in pieno relax al “Bagno Nicola” dove possiamo trovare la vera ospitalità ischitana ed un ottima Pizza sia a pranzo che a cena.

 

La spiaggia dei Maronti

Nel comune di Barano, tra il centro di Fiaiano e Piazza San Rocco troviamo le indicazioni stradali che ci conducono ai Maronti, una spiaggia lunga circa tre chilometrie che offre una moltitudine di opportunità, non solo dal punto di vista balneare.
Una giornata in spiaggia consente, oltre che di godere del sole e del mare , una passeggiata in risalita di una delle cave che sbucano su questa spiaggia straordinaria. In una di queste cave , precisamente a “Cavascura”, è stato ricavato un vero e proprio bagno termale all’aperto, questo bagno era già noto agli antichi romani.
A due passi da Sant’Angelo, su una delle falde Termali più calde dell’isola, in un piccolo fazzoletto di spiaggia , da secoli il respiro di Tifeo fuoriesce dalle profondità della terra, un fenomeno interessantissimo dovuto all’attività vulcanica dell’isola d’Ischia:“le Fumarole”. In quest’area il sottosuolo emana una grande energia termica che produce nuvole di vapore nell’ambiente esterno e bolle di gas nel mare alla temperatura di 100°C, osservabili con maschera da sub a pochi metri dalla riva o addirittura, avvicinandosi, agli scogli bianchi posizionati sulla sabbia bollente, passeggiando a distanza di sicurezza.

Il calore viene sfruttato anche per cucinare squisite pietanze sotto la sabbia.
Un Servizio di “ Taxi boat”, caratteristiche barchette, consente di raggiungere Sant’Angelo e la baia di sorgeto.

 

Ischia Centro – Ischia Ponte – Spiaggia Cartaromana

Da Ischia Porto prendiamo la strada statale verso sinistra in direzione di Barano, percorreremo per circa due chilometri la strada sul quale insistono due gallerie e dal quale si può ammirare uno splendido panorama su Ischia Porto con il Castello Aragonese e Procida sullo sfondo. Però prudenza è l’unica strada a scorrimento più veloce.
Duecento metri dopo la seconda galleria all’incrocio svolteremo a sinistra per il centro di Ischia. Un grande rettilineo ci conduce alla Rotatoria di Piazza Degli Eroi, qui troviamo il parcheggio riservato alle moto con striscie bianche, quindi gratuito.
Doverosa a questo punto una puntatina al bar Calise per la colazione, per un aperitivo, per portare via un po di dolci tipici, oppure per una pausa Caffè.
Opportuna è una passeggiata per la strada pedonale, famosissima per lo shopping, oppure per la riva destra del Porto.
Nonostante ci troviamo in pieno centro possiamo fare una salutare passeggiata in pineta.
Una Tappa obbligata va fatta ad Ischia ponte, con il suo antico borgo dei pescatori e lo splendido castello aragonese.
Sulla strada che porta ad Ischia Ponte troviamo una traversa sulla destra che porta alla spiaggia di Carta Romana.
Dalla Spiaggia Dei Pescatori come da Ischia Ponte un servizio di “Taxi Boat” accompagna
Una Serata tipo ad Ischia Porto prevede un aperitivo al bar Calise ed una cenetta ad Ischia Ponte oppure sulla Riva destra del Porto, dove si può passare qualche ora anche dopo cena ascoltando un po’ di musica anche in uno dei numerosi localini.
Per una lunga notte in discoteca si consiglia il “Valentino”.

 

Spiaggia di Cava dell’Isola e Spiaggia di Citara con i Giardini Poseidon

A Forio Centro direzione Molo di Forio e continuando sulla stessa strada, dopo aver oltrepassato prima gli “Scogli Innamorati” ( due grandi scogli in mare che sembrano baciarsi ) poi un masso in mezzo alla carreggiata a forma di “Becco di aquila” ed ancora un centinaio di metri, un parcheggio abbastanza grande riservato ai motocicli ci indicherà che siamo nei pressi di “Cava dell’isola” , la spiaggia dei giovani, completamente spiaggia libera.
Proprio sulla spiaggia , consigliato il ristorante la capanna con un ottima cucina marinara ed una pizza fantastica a prezzi decisamente accettabili.
Dopo cava dell’Isola, continuando sulla stessa strada arriviamo sul piazzale di Citara coni il Parco idrotermale dei giardini Poseidon e con la sua spiaggia, libera ed attrezzata , per la buona opitalità, per i giusti prezzi e per l’ottima cucina consigliamo la spiaggia ed il ristorante del “Lido il Galeone”.

 

Lacco Ameno Centro

Spiaggia San Montano con Parco Termale Negombo
Spiaggia Libera, spiaggia attrezzata, Parco idrotermale
Due opportunità per raggiungerla dalla strada statale in Lacco Ameno.
Da preferire la strada del centro “Corso Angelo Rizzoli” ( è aperto al traffico veicolare fino alle 10.00 del mattino ), particolarità del corso di Lacco Ameno sono i bar , i ristoranti ed i negozietti sul lungomare.
Per raggiungere San Montano, bisogna percorrere tutto il corso, arrivare alla piazza Santa Restituta, lasciare La piazza a destra e continuare a sinistra seguendo le indicazioni per il Negombo o Baia di San Montano, da non confondere con la traversa che porta all’Hotel San Montano sul promontorio di Montevico, dove peraltro è piacevole una breve tappa per ammirare il panorama sopra a Lacco Ameno.
Qualora troviate il corso chiuso al traffico veicolare, sarà comunque piacevole una passeggiata a piedi parcheggiando nei pressi del Bongo Bar.
Se Il corso è chiuso, per raggiungere San Montano in scooter, continuare la statale in direzione Forio fino all’incrocio dell’ hotel San Lorenzo, qui bisogna svoltare a destra e seguire le indicazioni per il Negombo o spiaggia di San Montano. Parcheggio su strisce bianche per motorini, quindi gratuito.
Da Visitare a Lacco Ameno il museo di Santa Restituta, il museo archeologico di Villa Arbusto.

 

Per rimanere aggiornati su nuovi percorsi e interagire con chi noleggia scooter a Ischia consigliamo di visitare la pagina Facebook dedicata.