Info a cura dell' Hotel Terme La Pergola e Villa Flavio


Ischia Natura

La baia di Sorgeto, una sorgente a Panza d’Ischia

Pin it

La baia di Sorgeto è una sorgente naturale termale, gelosamente custodita dagli abitanti dell’isola e sconosciuta ai turisti. La sorgente è assolutamente libera, quindi ad accesso gratuito, e frequentabile 24 ore su 24, ed è principalmente utilizzata per le vacanze termali degli isolani.

La baia, incastonata tra rocce a strapiombo sul mare in località Sorgeto, è di rara bellezza. Qui ci si può tuffare in acque termali naturali, laddove l’attività vulcanica sotterranea crea delle vasche di acqua calda.

Per questo motivo, prima di raggiungere la baia di Sorgeto, conviene informarsi sulle maree, dal momento che, a seconda dell’innalzamento o dell’abbassamento del mare, la temperatura delle acque può cambiare notevolmente. Le acque nella baia di Sorgeto fuoriescono dal fondale marino a circa 90° e creano una miscela pregiata di acqua marina e acqua termale. Tale miscela viene generalmente impiegata nella talassoterapia effettuata negli stabilimenti termali. Per questi motivi a Sorgeto, anche se ci si trova in mare aperto, l’effetto è quello ottenuto bagnandosi in una grande piscina di un parco termale.

Ovviamente qui la spiaggia non è la classica riva sabbiosa, ma è composta da scogli e rocce (caldi). Non è raro trovare gli isolani che fanno bollire le patate e cuociono le uova fritte sulle rocce del bagnasciuga. È consigliabile, pertanto, non camminare a piedi scalzi e prestare particolare attenzione a non scottarsi sulle rocce della battigia, in quanto la temperatura è molto alta. A Sorgeto è possibile eseguire maschere naturali, sgretolando la pietra locale, simile a fango, e applicandola sul corpo.

 

Come raggiungere la sorgente di Sorgeto

La Baia di Sorgeto si trova in località Sorgeto, nella frazione Panza del Comune di Forio d’Ischia. È situata nella zona ovest di Ischia, a due Km dal villaggio di Sant’Angelo, dove è possibile prendere un taxi boat per arrivare via mare. Via terra, invece, è necessario percorrere la strada che collega Panza a Sorgeto; la baia di Sorgeto è riconoscibile da un ristorante-ristoro sulla strada, situato dopo circa un chilometro. Da questo punto parte una gradinata di circa duecento scalini, con approdo diretto sulla deliziosa baia di Sorgeto.

Questo limitato sforzo è ampiamente ripagato dalla bellezza del posto.

Dopo aver visitato la baia di Sorgeto di giorno, e aver scoperto le piccole insidie del luogo (acqua calda e rocce roventi), è consigliabile ritornare alle luci del tramonto, per rigenerarsi con un suggestivo bagno di notte. Come gli isolani sanno bene, venir qui e rilassarsi, al chiaro di luna e sotto le stelle nelle acque calde di Sorgeto, è un’esperienza indimenticabile.