Info a cura dell' Hotel Terme La Pergola e Villa Flavio


Ischia Natura

Feste religiose a Ischia

Pin it

Numerosissime sono le chiese, le ricorrenze sacre, i riti, le espressioni della devozione della gente nell’isola d’Ischia. Il popolo ischitano ha infatti a cuore la tradizione cattolica dell’isola e, da sempre, tutela le memorie storiche che connotano Ischia, comprese quelle a carattere religioso.

Ogni Comune, ma diremmo quasi ogni frazione, ha il suo patrono, e, ancora oggi, le famiglie ischitane danno spesso ai propri neonati il nome del Santo a cui sono devote.

Vi sono, poi, alcuni Santi a cui spetta una sorta di posto d’onore. Da ricordare i due patroni dell’isola:
San Giovan Giuseppe della Croce, frate nato a Ischia nel XVII sec., patrono del comune di Ischia e Compatrono dell’isola;
Santa Restituta, martire paleocristiana, patrona di Lacco Ameno e compatrona di Ischia.

Le celebrazioni in onore di questi due Santi patroni sono eventi che conservano intatto il fascino delle feste religiose di un tempo.

La ricorrenza dedicata a San Giovanni Giuseppe della Croce cade la prima domenica di settembre, e i festeggiamenti nelle strade del borgo di Ischia Ponte durano quattro giorni.

A Santa Restituta sono dedicati ben undici giorni di solenni festeggiamenti, che si tengono dall’8 al 18 maggio a Lacco Ameno; il momento culminate cade il 17 maggio, giorno della celebrazione della Santa, in cui viene organizzata anche una suggestiva processione.

Oltre alle due principali feste religiose vanno anche menzionate quelle in onore di:
San Vito, che si celebra a giugno a Forio e dura 4 giorni, in cui si alternano momenti religiosi di omaggio al Santo a momenti ludici e ricreativi, come la tradizionale fiera o le performance bandistiche;
Sant’Anna a Ischia, che si tiene a luglio e prevede una suggestiva gara tra barche addobbate in modo così spettacolare da diventare vere e proprie installazioni artistiche.

Le feste religiose ad Ischia sono momenti da non perdere per il turista che vuole vivere pienamente l’atmosfera isolana e immergersi in un contesto emozionante e profondamente sentito dagli abitanti.